Seleziona una pagina

A cosa serve Durian (durio zibethinus)?

durian

Valori nutrizionali del Durian (durione)

Il frutto del Durian non ha un profumo particolarmente accattivante, ma i suoi numerosi benefici gli hanno valso il titolo di “Re dei frutti tropicali”. Proveniente da una delle 30 specie di Durio riconosciute (di cui almeno nove producono frutta commestibile), il durian è popolare sia nelle comunità locali in cui è coltivato, sia nel fiorente mercato internazionale.

Il Durian è coltivato estensivamente nelle regioni tropicali, come in Indonesia, Tailandia, Malesia e Filippine come principali produttori. L’albero cresce anche nell’Australia settentrionale, in alcuni paesi dell’America del Sud e in Africa.

Il Durian si distingue per il suo forte odore, le grandi dimensioni e la buccia coperta di spine. Può crescere fino a 12 pollici di lunghezza e 6 pollici di diametro, e in genere pesa da due a sette libbre. A seconda della specie, può essere rotondo o oblungo, dal verde al marrone, e dalla polpa giallo pallido al rosso.

L’albero inizia a dare i suoi frutti quattro o cinque anni dopo la semina, e cresce fino a 164 piedi. Frutto stagionale, il durio dura tipicamente da giugno ad agosto, in concomitanza con la stagione di altri frutti tropicali come mango, mangostano e jackfruit.

L’odore della polpa di questo frutto è molto forte, quando la buccia è intatta. Molti asiatici lo paragonano a quello di un profumo, mentre gli stranieri hanno coniato il detto “odora di inferno e sa di paradiso”. L’odore insolito e opprimente suscita una vasta gamma di reazioni, dall’apprezzamento al puro disgusto.

Ma cosa offre il durian sul fronte nutrizionale? Un sacco di benefici, e ci sono molti modi per goderselo durante i pasti.

Benefici per la salute del Durian

misuratore della pressione

Come altri frutti tropicali (banana, avocado e jackfruit), il durian è ricco di vitamine e minerali. Offre fitonutrienti, acqua, proteine ​​e grassi benefici. Mentre è a basso contenuto di colesterolo e sodio, è ricco di fibre alimentari ed è una buona fonte di vitamina C antiossidante, che aiuta a liberarsi dai radicali liberi dannosi e aumenta la resistenza del corpo alle infezioni.

Il Durian è anche considerato un’ottima fonte di vitamine del gruppo B, tra cui niacina, riboflavina, B5, B6 e tiamina. Queste sono vitamine essenziali, che il corpo non è capace di sintetizzare, ma deve ricavare da fonti esterne.

Il frutto vanta una buona quantità di minerali come manganese, rame, ferro e magnesio. Contiene anche il potassio e l’aminoacido essenziale triptofano, che il corpo converte in due passaggi chimici in serotonina e può aiutare nel trattamento della depressione.

Le aree della salute in cui il durian ha un impatto positivo includono la digestione, la pressione sanguigna e la salute cardiovascolare, l’invecchiamento (dovuto principalmente alle sue proprietà antiossidanti), l’insonnia, la disfunzione sessuale, il cancro, la salute delle ossa (come una grande fonte di magnesio, potassio, manganese e rame) e anemia.

Studi condotti sul Durian

In uno studio europeo condotto nel 2011 sui ratti, il durian nelle diverse fasi della sua maturazione – specialmente il durio maturo – si è distinto per essere un’eccellente fonte di composti naturali efficaci aventi funzione antiossidante e protettiva per la salute in generale. I polifenoli e i flavonoidi erano significativamente più alti nelle varietà più mature.

Bisogna, tuttavia, consumarlo con moderazione in quanto contiene fruttosio, che può danneggiare la salute se assunto in quantità eccessive.

Mentre la maggior parte dei benefici per la salute del durian risiedono nella sua polpa, gli studi hanno anche dimostrato che il suo guscio può possedere proprietà curative quando viene trasformato in un estratto. Uno studio del Journal of Southern Medical University del 2010, ha dimostrato che gli estratti di guscio di durian possono alleviare la tosse nei topi e mostrare proprietà antidolorifiche e antibiotiche, suggerendo che potrebbero costituire un’ottima alternativa naturale ai farmaci come acetaminofene e penicillina.

Inoltre, non è ancora noto esattamente a cosa sia dovuto esattamente il cattivo odore del durian. Dei ricercatori tedeschi si sono proposti il compito di trovare la risposta a questo quesito. Essi hanno identificato 41 diversi composti chimici, otto dei quali non erano stati precedentemente identificati nel frutto. Hanno anche scoperto quattro composti chimici sconosciuti prima dello studio. Alcuni dei profumi più pronunciati sono stati descritti come fruttati, sulfurei, simili al profumo del burro e miele.

Essi hanno concluso che lo studio ha prodotto “diversi nuovi composti aromatici con odori interessanti”, ma ulteriori indagini sono ancora necessarie per “valutare inequivocabilmente il contributo dei singoli odori all’aroma durian”.